frase del momento:

voglio un pensiero superficiale che renda la pelle splendida

(Afterhours - Voglio una pelle splendida)

mercoledì 23 aprile 2008

Fallita-lia

era inevitabile.
la storia della compagnia di bandiera è risultata utilissima per le elezioni, Silvio ha cercato di ricavarne il massimo, ha continuato a dire di voler difendere l'italianità, si parlava di cordata italiana, della sua prima persona per salvare l'azienda e i posti di lavoro
Oggi annuncia che ci saranno drastiche e dolorose riduzioni del personale, la cordata italiana (guidata da Intesa-Sanpaolo) sembra come caduta dalle nuvole, in questi giorni poi si è parlato di Aeroflot (Russia), Lufthansa (Germania), e ora arriva il prestito ponte, che non farà altro che allungare l'agonia dell'azienda... ora Silvio sembra avere imparato una parola nuova da dare in pasto ai giornalisti "due diligence" che continua a ripetere in ogni occasione. Ha trovato la parola magica.
Ma non era meglio concludere la trattativa con Air France, l'unica che aveva un piano ben studiato, oltre ad essere realmente interessata? No ma è giusto così, sono stati i politici a ridurre Alitalia in queste condizioni, ed è normale che siano loro a darle il colpo di grazia.
Se dovesse andare male silvio ha pronto l'asso nella manica... (ringrazio chi ha fatto questo bel ritocco)

3 commenti:

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Arrivano i nostri sic....

Sherasade ha detto...

questo paese mi fa ogni giorno più schifo.
Non ci sono parole.
Ieri mi ha contattato un mio amico tedesco, dicendo: "Ho sentito che in Italia il presidente del senato ha detto che è stato più grave bruciare delle bandiere rispetto ad un omicidio per mano di neonazi, ma è vero?"
Che vergogna.
Grazie per essere passato :)

Osteria dei Satiri ha detto...

beh, di certo non abbiamo una bella immagine all'estero... anche io ne ho sentite delle belle, visto che mi trovo in erasmus... tutti ci guardano sorpresi e incuriositi...divertiti anche. Sembriamo lo scemo del villaggio...

Max