frase del momento:

voglio un pensiero superficiale che renda la pelle splendida

(Afterhours - Voglio una pelle splendida)

mercoledì 2 maggio 2007

Povera Patria...

A proposito di tutto quello detto in precedenza, mi tornata è alla mente una canzone, della quale in questi giorni ho fatto indigestione. Si tratta di "Povera Patria" del grande Franco Battiato. Canzone scritta proprio sull'abuso del potere, sulla meschinità e vigliaccheria dei governanti..di quelli che fanno i forti con i deboli. Una canzone molto politica e sempre attuale...come ebbe modo di dire lo stesso autore a Vincenzo Mollica...

(Ho faticato un pò, poichè non ho trovato una versione soddisfacente su youtube, e dopo un lavoro di taglia e cuci, sono riuscito a confenzionare questo filmato, tratto da Parole e Canzoni a cura di Vincenzo Mollica...ne è valsa la pena.)

Povera Patria - Franco Battiato

Povera patria! Schiacciata dagli abusi del potere
di gente infame, che non sa cos'è il pudore,
si credono potenti e gli va bene quello che fanno;
e tutto gli appartiene.
Tra i governanti, quanti perfetti e inutili buffoni!
Questo paese è devastato dal dolore...
ma non vi danno un po' di dispiacere
quei corpi in terra senza più calore?
Non cambierà, non cambierà
no cambierà, forse cambierà.
Ma come scusare le iene negli stadi e quelle dei giornali?
Nel fango affonda lo stivale dei maiali.
Me ne vergogno un poco, e mi fa male
vedere un uomo come un animale.
Non cambierà, non cambierà
si che cambierà, vedrai che cambierà.
Voglio sperare che il mondo torni a quote più normali
che possa contemplare il cielo e i fiori,
che non si parli più di dittature
se avremo ancora un po' da vivere...
La primavera intanto tarda ad arrivare.

9 commenti:

Daniela ha detto...

Bellissima canzone che spesso mi ritorna in mente,sempre attuale e cosi'crudelmente legata al nostro Bel Paese...
Credo d'averla peraltro citata,almeno il titolo,a chiusura di qualche mio commento,forse sul post precedente.E un pizzico d'orgoglio s'impossessa di me se solo penso che,a livello inconscio,potrebbe essere stata la mia citazione a riportarla a galla nella memoria di chi ha pubblicato il post...(peccando magari di presunzione!)
Merita riascoltarla.Più volte.
Bravo l'oste.

Uomo Distrutto ha detto...

bella.
complimenti
proprio ora ci vuole...

"Osteria dei Satiri" ha detto...

giusto hai peccato di presunzione...
poichè non è stato per niente il tuo commento a riportare alla memoria o a spingermi a fare il post su questa canzone...ma già viva in me nella stesura del precendente post sui politici!
non prendertela a male...
ciao max

Daniela ha detto...

Si vede che abbiamo qualcosa in comune....
Non me la prendo affatto,anzi:
la riascolto volentieri e medito.
Ciao Max!
Daniela.

Anonimo ha detto...

wow che bel blog...ogni giorno che passa si fa sempre molto più interessante!!! complimenti ragà...continuate così...in bocca al lupo!!! ciao ciao

samuelesiani ha detto...

Io ci ho fatto una categoria col titolo della canzone di Battiato. Canzone strordinaria e continuamente attuale

Emilia ha detto...

bellissima canzone!

Federica ha detto...

devo dire che che il blog è bellissimo. ma sopratutto è bellisssimo Giseppe g. che è veramente il più fighettino di montallegro....spero di rivederti presto...sei troppo fighettino!!!

valeria ha detto...

....e se è fighettino giuseppe....!!