frase del momento:

voglio un pensiero superficiale che renda la pelle splendida

(Afterhours - Voglio una pelle splendida)

venerdì 11 maggio 2007

Visita guidata nei bagni della "Freccia del Sud"

Avete mai affrontato un lungo viaggio con TRENITALIA? Noi si e spesso,e ogni volta la situazione è sempre la stessa:gente ammassata nei corridoi,ritardi e che dire dei bagni?! Le parole non basterebbero per descriverne lo stato, ma le immagini forse si!

ATTENZIONE: alcune parti del filmato potrebbero essere dannose per il vostro stomaco.

18 commenti:

Anonimo ha detto...

Disgustorama

Anonimo ha detto...

dall' ultima volta han cambiato il colore dei lavandini...penso che la maggior parte delle persone del nostro paese abbia ormai perso il senso di convivenza cn gente diversa nello stesso luogo, e questo che per me fa perder punti alla tanto nostra amata italia, anche se determinate informazioni, anzi realtà non viene esposta alla luce del giorno tipo dai media o ai giornali

Anonimo ha detto...

disgustoso... ma ke schifoooo è veramnte vergognoso ke si sia arrivato a questo punto...questo video deve essere pubblicato in altre parti dell'italia!!!!by rò rò

Anonimo ha detto...

ma nn c è nessuno ke si interessa a questo bloog?? nn rispondete + ai nostri commenti....

samuelesiani ha detto...

d'accordo che le Fs non si sprecano in pulizie. Ma il vero problema è chi utilizza i cessi che è un gran maiale...

"Osteria dei Satiri" ha detto...

eh si.. chi usa i bagni(nei treni, come in qualsiasi altro bagno pubblico) nn si preoccupa proprio del fatto che dopo qualcun altro deve usare lo stesso cesso dopo!!
CIVILTA'!!
ciao

Anonimo ha detto...

ciao ragazzi!!!! ma ke schifo...!!!! specialmente l'ottavo tentativo è un orrore...speriamo di non avere mai bisogno di andare in questi cessi...cmq tanti baci... grazia e federica aluuuu!!!!!!!!!!

guly ha detto...

Non a caso viene soprannominato anche feccia del sud!

Anonimo ha detto...

fate veramente delle belle inchieste!!quello che mi piace di voi è che passate con disinvoltura da casi locali a casi d'interesse diciamo nazionali!!

"Osteria dei Satiri" ha detto...

x anonimo:grazie dei complimenti,il nostro intento è proprio quello di non fossilizzarci,ma nello stesso tempo di raccontare i posti che ci hanno visto crescere!

Un saluto a Grazia e a Federica.

Calogero

Anonimo ha detto...

Cresciuti dentro i cessi dei treni....un'infanzia di merda insomma! :-DD

"Osteria dei Satiri" ha detto...

Di sicuro il problema principale è la mancanza di civiltà e di rispetto da parte dell'utenze, ma non è da sottovalutare, a mio avviso, la responsabilità di Trenitalia. Spesso, quasi sempre oserei dire, il servizio offerto è scadente: si viaggia su treni vecchi, la puntualità non è mai rispettata, si disinteressano del parere del viaggiatore-cliente, aumentano le fariffe senza migliorare minimamente la qualità del servizio. Si tratta di una società privata convenzionata con lo Stato ed essendo l'unica si può permettere di fare questo ed altro.
Perchè all'estero di viaggia meglio? Il grado di sviluppo e di modernità si vede anche attraverso la qualità del trasporto...a questo punto mi sembra semplice tirare le somme!
Peppe G.

fabio ha detto...

Questa musica è sempre bella a sentire. A volte viene usata negli spettacoli da circo.
Luogo pubblico=pubblico luogo. Una volta degli studenti universitari presentarono un progetto di spazio pubblico, con delicate panchine. Il loro professore appena le vide disse: "Avete presente dove è collocato il progetto?" Era una delle periferie più degradate di Napoli. "Tempo 48 ore e le panchine sono belle e finite!".
fine priam parte

Anonimo ha detto...

ma cazzo ragazzi xkè nn aggiornate un pò questo blog state iniziando ad annoiarci...datervi un pò da fare da ròrò

Uomo Distrutto ha detto...

purtroppo scene anche a me molto familiari...
ma: passino i ritardi, ma credo che l'inciviltà nostra sia davvero impareggiabile...

ps. complimenti anocra!

ombra ha detto...

E voi uomini siete pure fortunati... pensate a noi donne che per una semplice pipì dovremmo pure sederci!

Anonimo ha detto...

Si ma alla fine che volete dal bagno di un treno! Nella maggior parte io ci avrei cagato tranquillamente senza poggiarmi!

Anonimo ha detto...

e finitela con le queste rivendicazioni piccoloborghesi popolo di insulsi ipocriti igienisti che non siete altro. anche i neonati più idioti dovrebbero soffermarsi su questo semplicino sillogino e finirla di cacare il benemerito

premessa 1: se la feccia del sud è il treno meno costoso
premessa 2: vivete in regime di capitalismo autoritario dove l'unica cosa che conta è il profitto e il privilegio di pochi.
conclusione: se salite sulla feccia non aspettatevi altro che fetido e odore di merda. (che fra l'altro avete la fortuna di non sentire se solo vi limitate a criticare senza viverle certe esperienze). vaffanculo.