frase del momento:

voglio un pensiero superficiale che renda la pelle splendida

(Afterhours - Voglio una pelle splendida)

venerdì 14 dicembre 2007

Un bel regalo sotto l'albero...


Una splendida notizia dal fronte giustizia...l'11 dicembre scorso la Cassazione ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dal governatore della Sicilia Salvatore Cuffaro per legittimo sospetto, nell'ambito del processo sulle presunte "talpe" alla Direzione distrettuale antimafia in cui è imputato, e che pertanto resterà a Palermo. Per cercare di procrastinare la sentenza e trasferire il processo in altra sede, gli avvocati di "Don Vasa Vasa" avevano azzardato la carta del legittimo sospetto, puntando il dito contro le spaccature della procura di Palermo. Il governatore, ricordo, è imputato di favoreggiamento a Cosa Nostra e rivelazione di notizie riservate, e per questi capi d'accusa sono stati chiesti 8 anni di carcere. Che la procura palermitana sia spaccata al suo interno non è certo una novità, lo si è sempre saputo, sin dai tempi di Falcone e Borsellino (e poi di Caselli e Caponnetto) sono state avanzate numerose denunce sulle numerose storture e brutture della giustizia siciliana. Non è un puro caso che il seme della discordia e della diatriba intestina fu l'iscrizione di Belzebù Andreotti nel registro degli indagati...
Ad ogni modo, l'arringa finale dell'avvocato difensore Mormino è fissata per il 17 dicembre; e tra il 18 e il 20 dello stesso mese dovrebbe essere pronunciata la sentenza che potrebbe cambiare il volto della Sicilia. Se dovesse essere condannato Don Totò si dimetterà dalla carica di Presidente della Regione , come lui stesso ha dichiarato più e più volte in innumerevoli interviste.
Tutto ciò mi fa ben sperare...sta arrivando il Natale e come regalo vorrei vedere Cuffaro sbattuto dietro le sbarre insieme ai suoi simili. Che bel regalo sarebbe! Mancano pochi giorni e l'ansia comincia a salire, da lì a poco la Sicilia potrebbe ritrovare nella condanna al suo Presidente il proprio riscatto, purtroppo sopito da anni di mala politica...non so se si tratti di una speranza o di un'illusione, purtroppo il confine tra le due è molto sottile. Non mi resta altro che incrociare le dita e parlare parlare parlare!

Scusate ma si trattava di un sogno, durato proprio poco...è stato pianificato un nuovo programma in quanto la discussione dei difensori impegnati nelle ultime arringhe si protrarrà ancora per due o tre udienze.
E' saltato così il calendario già previsto per la fase finale del processo. I giudici della terza sezione del tribunale, presieduta da Vittorio Alcamo, non potranno ritirarsi in camera di consiglio, come previsto, il prossimo martedì 18 dicembre, perché quella udienza sarà ancora dedicata alla discussione. Tutto rinviato a Gennaio. Me l'aspettavo, non poteva essere così bello!!!!

16 commenti:

peppekuff ha detto...

e infatti ieri a palermo per festeggiare l'evento sono stati venduti più di 30.000 arancine...
Ma invece poi si son resi conto che le arancine le avevano manciate per la festa di santa lucia...

peppekuff ha detto...

e si proprio manciate con gusto non mangiate...

rip ha detto...

Creperà, prima o poi.

rip ha detto...

Creperà, prima o poi.

Osteria dei Satiri ha detto...

ma è solo una ficchition!

Max

Osteria dei Satiri ha detto...

Si Max è proprio una ficchition...
Purtroppo col Presidente Cuffaro la Sicilia ha sotterrato indegnamente la sua voglia di riscatto. Il connubio Cosa Nostra-Politica si fa sempre più fitto e stretto, ed i comuni cittadini si ritrovano in parastato al posto delle Stato. Una situazione alquanto paradossale e castrante. E poi mi chiedo come mai i processi di mafia sui militanti delle cosche durano un tempo ragionevole e quelli sui politici collusi o mafiosi vanno avanti per anni ed anni? Tutto ciò mi inquieta!

Antonio S.P. ha detto...

Salvatore Cuffaro è stato l'unico presidente della regione sicilia a essere eletto due volte dal popolo.
Totò cuffaro rappresenta la sicilia che lavora e che vuole lavorare. E' stato l'unico capace di fare la politica con la P maiuscola:
Ha risolto il problema dell'acqua in molte province, come Agrigento, ed è riuscito a risolvere il problema deli rifiuti. Secondo me, voi meritereste un presidente come Bassolino che fa affari d'oro con la camorra e fa annegare letteralmente i cittadini campani nell'immondizia, mentre nessuno dice niente. nessuno parla di mafia e di camorra. L'errore di totò Cuffaro è stato quello di occuparsi concretamente dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani dimenticando di smaltire i "rifiuti umani", i parassiti che tormanentano la nostra cara Sicilia.

avere contatti con mafiosi in sicilia non è una cosa difficilissima, ma sta a vedere se nel concreto cuffaro ha favorito i criminali. Voi rappresentate il qualunquismo di sinistra, ostentate odio verso una persona nei confronti della quale non è stato ancora accertato niente. Questi vostri atteggiamenti fanno male alla sicilia così come la mafia. l'odio su l'odio.
Nessuno di voi direbbe quello che il politico totò cuffaro sta facendo e ha fatto per la sicilia, che oggi, anche grazie al suo impegno è una regione che sta crescendo dopo decenni di immobilismo. a nessuno di voi interessa dire questo. ma ve ne state davanti al computer a dire che il popolo siciliano ha coscientemente votato un criminale, buttate fango sulla maggioraznza dei siciliani, continuando un tiro al bersaglio che è un film già visto nella storia della politica siciliana.
I siciliani hanno voluto Cuffaro presidente, e lo hanno voluto 2 volte ed a furor di pololo. il popolo siciliano è un popolo che ha sofferto e che soffre, un popolo di lavoratori e di gente che ha voglia di risultati concreti come quelli che l'amministrazione cuffaro ha raggiunto.
Io non lo so se voi pensate a tutto questo quando dite "splendida notizia..." e "bel regalo di natale.." di certo so che non potete arrivare a capire, evidentemente, cosa significa amministrare la sicilia. la vera "ficchition" è la vostra. fate "ficchition" di voler parlare di politica, ma cosa fate? ve ne state in giro per l'italia a raccontare ai vostri amici che la sicilia vuole cuffaro perhè i siciliani vogliono la mafia; dite che cuffaro e mafioso, fate i giudici perchè fa figo fare il "contestatore" e si attira subito l'attenzione, ma non vi rendete conto del male che potete fare alla nostra terra. i campani hanno un presidente che è un delinquente acclarato, condannato e che li fa nuotare nell'immondizia, ma non fanno propaganda di questo, noi abbiamo un presidente che lavora che cerca e riesce con i risultati a fare andare le cose un pochino meglio. il tasso occupazionale siciliano è cresciuto ad un livello superiore di quello medio italiano, ma a voi di queste cose, che ve ne frega???? non fanno sembrare "fighettini". o forse, ed io penso che è più probabile, voi queste cose neanche le sapete, non le volete sapere.

detto questo, dico che se il presidente Cuffaro ha effettivamente favorito la delinquenza e la magistratura accerti questo, allora cuffaro deve pagare caro. ma intanto l'unica cosa di certo è che politicamente ha saputo lavorare bene, e che la sicilia non è una terra di mafia come voi andarte raccontando in giro, ma una terra di sole e allegria.

Antonio Piro

Osteria dei Satiri ha detto...

sei tu ad essere qualunquista in questo tuo discorso di terra di sole ed allegria. per quanto rigurda i risultati politici di cui parli li vediamo chiaramente. il problema dell'acqua è stato risolto? non credo...perchè non parli della sanità e del buco di svariati miliardi di euro per cui il presidente cuffaro è stato richiamato per ben due volte prima dal governo berlusconi poi da quello prodi, e come è stato risolto? hanno imputato a bilancio soldi destinati per altre attività sul capitolo sanità per tappare il buco, togliendo risorse all'agricoltura ed altri settori. ma questo non lo dici...e a proposito di buona politica perchè non parli delle super consulenze pagate con i soldi dei cittadini, e visto che hai citato il problema dell'acqua il superconsulente all'emergenze idrica prendeva 1400 euro al giorno di stipendio. questo è buona politica secondo te?
io non sono di sinistra e questo tu lo sai, quindi non fare del qualunquismo in questo senso.
se i giovani vanno via dalla sicilia ancora oggi vuol dire che la buona politica come dici tu non c'è stata. non è questione di fare i fighi non vado certo pavoneggiandomi in giro dicendo che i siciliani sono tutti mafiosi,perchè non lo penso, e non parlo di totò cuffaro, quando lo faccio,solo per "fighettiniare", ci sono fatti concreti, il contestatore figo lo stai facendo tu con questo tuo commento e ti riesce bene,certo devono essere accertati i fatti, ma perchè i tempi dei processi sono così lunghi come diceva peppe nel post quando si tratta dei politici? e poi il confronto con bassolino nn c'entra niente non abbiamo mai detto gli altri stanno meglio e cose del genere. il qualunquismo è dire lo ha votato il popolo e riempiersi la bocca con queste parole, ma poi bisogna vedere come lo ha votato il popolo e per quale motivo. ti mancava di dire "state infangando la migliore classe politica che la nostra terra ha mai avuto" ed eravamo a cavallo. queste sono le parole che fanno male alla sicilia, non le nostre. queste sono le parole che cercano di zittire la voglia di cambiamento, di far credere che tutto vada bene.
la tua è solo proganda politica.
il livello occupazionale è cresciuto più della media del nord italia questo è vero, ma bisogna ricordare il perchè e I miliardi di euro dell'unione europea per le aree depresse, ma non lo dici o è merito anche di cuffaro?

Max

ASP ha detto...

io non ho parlato di "buona politica", ho detto che certo l'amministrazione cufaro ha dato delle risposte, sono stati costruiti acquedotti che si aspettavano da secoli (licata-agrigento), aperte autostrade, siamo all'avanguardia nel settore dei rifiuti. io ho voluto dire che cuffarò ha fatto quello che altri non hanno fatto. io non faccio propaganda, io ho solo manifestato il mio sdegno nei confronti di certi atteggiameti, i voistri, che si che sono qualunquisti. perchè il confronto con bassolino non c'entra, c'entra e come, la sicilia e la campania hanno una situazioni per molti versi identica. le consulenze??? sono uno strumento per affiancare l'azione amministrativa necessario e legalissimo, ogni amministratore ne fa l'uso che ne ritiene opportuno, questo non fa una piega, anche se sono d'accordo con te che 1.400 $ al giorno sono uno spreco, ma io non conosco questa storia e non so se è vera.
io sarei un qualunquista se dico che lo ha voluto il povero???? MA STAI SCHERZANDO!!!! L'Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro e la sovranità è del popolo!!!!! IL POPOLO!!!! DECIDE chi aci deve governare e non deve rendicontare a nessuno la sua volontà!!!! questo è una aspetto fondamentale.

adesso dvo andare ti voglio bene. continuo dopo semmai c'è bisohgno. io non faccio politica, non mi interessa, esprimo la mia opinione.

Osteria dei Satiri ha detto...

bla bla bla...se lo ha votato il popolo non significa che uno può fare quel che cazzo vuole e come lo vuole e non essere giudicato (soprattutto dai tribunali è di questo che stiamo parlando).

Max

Anonimo ha detto...

votato il popolo? direi spingere il popolo a votarlo per forza con spinte malavitose...tasso occupazionale cresciuto? certo se assumo un milione di persone alla croce rossa con soldi che dovrebbero servire a risanare la sanità pietosa...e non solo assicurarsi quei voti di coloro che hanno avuto un posto di lavoro prima delle elezioni"vedi croce rossa e co co co guardie forestali" e ma se la chiami buona politica questa non so ....

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Io dico che difendere Cuffaro onestamente è davvero difficile. Ci riescono giusto la Politica corrotta quanto lui e certa "Giustizia"...

rip ha detto...

Quanto livore (cit.)

ale ha detto...

Antonio ha perfettamente imparato la lezione del suo referente politico, ora Presidente della Regione.

Basti rileggere le sue affermazioni sulla Sicilia "terra di sole" e sulla "migliore classe dirigente politica", e poi riguardare questo video
per rendersene conto..
Ovviamente quelli che gli gridano "buffone" mentre lui attacca Falcone e i giornalisti mafiosi sono tutti dei qualunquisti di sinistra. Persino Rita Dalla Chiesa, che nel labiale pronuncia "è pazzo, questo è pazzo!" è una pericolosa comunista che non si rende conto della manna che ci è caduta dal cielo nella terra di Sicilia piena di sole e allegria..


Del resto ciò che Antonio non potrà mai comprendere è che per certe persone è più importante la moralità di una persona che la sua "buona politica", ammesso che Cuffaro abbia lavorato bene (cosa che io non penso).
Come quelli che ancora dicono che Mussolini in fondo ha fatto cose buone per l'Italia: certamente, dico io. Ma non contano più nulla rispetto alla soppressione delle libertà civili, all'instaurazione delle leggi razziali, all'alleanza coi tedeschi e alla deportazione degli ebrei italiani nei lager degli amici.

Allo stesso modo, ammesso e non concesso che Cuffaro abbia in certi punti lavorato bene, io non sono disposto ad avere come Presidente della Regione uno che la magistratura ritenesse aver favorito la mafia. Preferisco un politico anche meno capace, ma onesto.
La chiosa finale sulla fiducia alla magistratura non so se faccia più ridere o piangere: decenni di delegittimazione della magistratura, per poi dire "dico che se il presidente Cuffaro ha effettivamente favorito la delinquenza e la magistratura accerti questo, allora cuffaro deve pagare caro"... :-)
C'è da scommettere che se verrà condannato puntuali si alzeranno le voci (anche quella di Antonio) della magistratura politicizzata, di sentenza politica, e tutto il repertorio ormai trito e ritrito nelle nostre orecchie.
Si affanneranno a dire che bisognerà arrivare alla Cassazione prima di accertare la verità, e Cuffaro stesso, nonostante abbia ribadito che se verrà condannato in primo grado si dimetterà, non lo farà affatto. Poi magari i processi si allungheranno in maniera tale da arrivare alla prescrizione del reato, ed egli ne uscirà pulito come una camicia dopo un passaggio in lavatrice.
Ma anche se così non fosse, per quel tempo i Siciliani avranno già dimenticato. i Siciliani, si sa, hanno la memoria corta...

ale ha detto...

Solo un'ultima precisazione: questa non è una presa di posizione da uomo di sinistra o di destra, la politica non c'entra. Sto leggendo e imparando che anche la sinistra qui in Sicilia ha avuto le mani in pasta col sistema mafioso.
TUTTA la classe dirigente dev'essere ripulita da chi fiancheggia la mafia.
La mafia non ha colori.

Osteria dei Satiri ha detto...

Quoto in toto il commento di Ale... e sottolinerei in grassetto che la mafia non ha colori, anzi è proprio trasversale, anguillosa e camaleontica!

Peppe