frase del momento:

voglio un pensiero superficiale che renda la pelle splendida

(Afterhours - Voglio una pelle splendida)

lunedì 2 luglio 2007

L'Osteria si ritrova...

In questi giorni l'Osteria dei Satiri è in riunione. Gli osti dopo un pò di mesi si sono ritrovati. E' bello rivedersi, ritrovarsi, scambiare parole, impressioni, idee e scoprire sempre di essere ancora così diversi l'uno dell'altro, ma profondamente simili ai "noi stessi" di un tempo. Il nostro è un gruppo così talmente eterogeneo che veramente se per puro caso fossimo stati un mostro a più teste ci saremmo divorati a vicenda, ma questo non ci impedisce ogni volta di mischiare le nostre opinioni, di confrontarle e magari di tirare fuori qualcosa di buono. Siamo sempre lì a pizzicarci, conoscendo i punti deboli e i difetti di ognuno,siamo sempre pronti a spronarci l'un l'altro a partorire nuove idee. Belle idee. E siamo sempre compiaciuti quando uno di noi arriva a una bella idea, rendendoci subito partecipi di questa e considerandoci, in un certo senso, padri adottivi della stessa. Abbiamo discusso molto in questi giorni, proprio tra un bicchiere di vino e l'altro,con cene al barbecue e musica in sottofondo. Consumando sigarette al vento leggero di fine giugno e sperando che luglio arrivi presto e con esso la nostra estate. Un pò di relax e il tanto atteso e meritato mare! Una cosa l'abbiamo decisa, l'Osteria invece, non andrà in vacanza, la terremo aperta, ancora. E di idee buone ne sono venute fuori un bel pò...
Intanto siamo riusciti a creare una bozza del nostro logo, immaginato in modo diverso dalle nostre menti,ma materializzato su carta e penna in un unico modo su cui tutti ci siamo ritrovati d'accordo. Insomma ci è piaciuto un casino... questa è la prima bozza, proprio l'orginale...diteci che ne pensate. sicuramente cercheremo di migliorarla ma l'idea è questa.

11 commenti:

poldone ha detto...

demoniacci di osti che non siete altro.
mi garba assai il logo.

Zio Angelo ha detto...

Bello, fiabesco che sa antico, il logo riporta stilisticamente i sapori della vecchia osteria che frequentavo ai tempi dell'universit� a Palermo ne famoso quartiere ballar�...
Ragazi OK

Daniela ha detto...

Questo post ha un buon "sapore" d'Amicizia...
Daniela.

Zio Angelo ha detto...

Scusate per il fuori tema, ma oggi mio figlio giuseppe compie 24 anni e non potevano mancare i miei aguri.
C'è lì qualcuno, volenteroso, che gli dà un grosso bacio da parte mia?
Se lo vedete ditegli che uno squillo, un semplicissimo squillo non si nega a nessuno......anche quello è un segnale di affetto.
Ditegli pure che è il figlio che avrei voluto avere, sapete.....farlo di persona è imbarazzante soprattutto per lui ma anche per me.
Come dice una bella canzonetta.....io non so parlar d'amore....e poi l'amore non ha voce, aggiungo io.
Mi raccomando abbiate cura di lui......è un ragazzo speciale, raccomandatelo all'UNESCO!!!!

valeria ha detto...

è proprio da mettere sotto vetro quel giuseppino,almeno non andrebbe in giro a rompere posaceneri...scherzo,se lo vedo glielo do io un bacione,o magari lo farà massi...

vale ha detto...

...sisi mi piace sto logo dall'aria peperina..

Daniela ha detto...

Approfitto del fuori tema:
AUGURI DI CUORE anche da me per quel Bel Tipo....
Daniela.

Isaac ha detto...

desidero essere con voi, la tuta con un vino piccolo vetro, ascoltare siciliano ed italiano. quando accade l'estate io andare vederlo. Desidero andare al torino in settembre o in ottobre… va bene giuseppe i a voi? chi viene?

questo lo ha scrito una computadora...capito tutto?

Osteria dei Satiri ha detto...

vabene tutto Isaac!
io penso di esserci...
max

fra ha detto...

Bello.. ci voleva proprio un logo che vi distingue!

Osteria dei Satiri ha detto...

x Zio Angelo: sono comosso dalle tue parole papà. Effettivamente non sono stato sempre capace di dispensare sentimenti ed affetti in modo espressivo soprattutto con te, e di questo me ne sono sempre rammaricato. Forse la forma indiretta della scrittura può riuscire lì dove la mia espressività ha sempre, in un modo o nell'altro, inesorabilmente fallito. Come ben sai i lineamenti del mio corpo e le sfumature del mio carattere parlano di te, prima te ne facevo una colpa, non lo acettavo (io dovevo essere unico), ma adesso ne apprezzo il profondo significato. Mi riconosco in te e di questo ne vado più che orgoglioso. Alla fine non c'è nulla di cui vergognarsi nell'amare la propria famiglia.

Non credo che l'Unesco sia disposto ad elencarmi tra i suoi patrimoni, forse non gli converrebbe...

x Valeria: ...ma io soffro di claustrofobia...

x Daniela: grazie per gli auguri e per il "bel tipo". Un bacione enorme, ci si vede fra un pò