frase del momento:

voglio un pensiero superficiale che renda la pelle splendida

(Afterhours - Voglio una pelle splendida)

martedì 26 giugno 2007

Il ritorno dello Zeppelin?


LONDRA - I Led Zeppelin torneranno insieme per una data storica, in occasione di un concerto che si terrà in memoria del loro ex manager, Ahmet Ertegun. La band di «Whole Lotta Love» e «Stairway to Heaven» dalla separazione avvenuta nel 1980 dopo la morte del batterista John Bonham, si è riunita solo per grandi eventi: uno di questi sarà questo tributo live per il fondatore dell'Atlantic, dove saliranno insieme sul palco Jimmy Page, Robert Plant, John Paul Jones e Jason Bonham, figlio di John. Page, Plant e Jones si sono trovati d'accordo e ora aspettano soltanto che si decida ufficialmente la data. FORSE UN TOUR MONDIALE - Secondo alcuni giornali inglesi i Led Zepplin avrebbero pianificato anche un intero tour mondiale da fare nei prossimi mesi, con una decisione simile a quella presa dai Police. La tournee potrebbe partire il prossimo anno.
da Corriere.it

Notizia fresca di oggi, anche se circolava nel mondo della musica già da un pezzo. Si insinuava, si vociferava, prendeva corpo piano piano quella sensazione presente nell'aria e nelle dichiarazioni dei membri della Mitica Band. Non sono molto favorevole alle reunion, e non lo sono nemmeno loro credo, come lo stesso Robert Plant ebbe modo di dire, dopo il live Aid dell'85: "Mi chiedo come farei, se mi toccasse di rifarlo ogni sera. E la risposta è che non lo rifarei." -Perchè- chiese l'intervistatore. "Perchè ciò che ho raggiunto con il mio complesso è troppo buono per riporlo su uno scaffale. Troppo buono per cominciare a fare dei remake." Come più volte a più riprese gli altri ci hanno fatto capire, perchè suonare con un altro al posto di Bonham sarebbe stata un'offesa al loro grande amico, ma tant'è che se quel posto lo prende il figlio (Jason Bonham), magari proprio offesa non è. Di sicuro riverderli su un palco sarà una sensazione bella, sperando proprio che lo facciano con la consapevolezza di non essere più quelli di una volta, ma adattandosi alla loro età. Certo non vedremo più Plant pavoneggiarsi sul palco, con la camicetta aperta e i jeans a vita bassa e nemmeno gli sentiremo fare quelle urla "orgasmiche", oppure Page, snello che tira indietro la schiena per straziare la chitarra con l'archetto, ma sarà emozionante lo stesso...quasi alle lacrime.

6 commenti:

Emilia ha detto...

io vorrei essere presente...:-)

Osteria dei Satiri ha detto...

anche io vorrei esserci...

max

valeria ha detto...

massimiliàààà,ci hai mai pensato di fare recensioni o cose di questo tipo??si ,ok, le fai per il blog,ma devo dire che è veramente piacevole "leggerti"su argomenti riguardanti musica,libri,live...avresti potuto fare il giornalista,magari sei ancora in tempo x fare il critco,pensaci!!

Uomo Distrutto ha detto...

grandi i led zeppelin...
speriamo non siano invecchiati troppo...

Osteria dei Satiri ha detto...

purtroppo sono invecchati:
Jimmy Page ha 63 anni e cercato in rete ho trovato una sua foto del 2006, fa tenerezza, un pò ingrassato e con i capelli tutti bianchi, Robert Plant invece ne ha quasi 60, è del 1948.

X valeria: grazie. vedremo.

alida ha detto...

vorrei tanto esserci anke io ... miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii... ke peccato