frase del momento:

voglio un pensiero superficiale che renda la pelle splendida

(Afterhours - Voglio una pelle splendida)

martedì 25 settembre 2007

Oliviero Toscani: No anorexia


Negli ultimi giorni sta facendo molto discutere la campagna pubblicitaria contro l'anoressia, con la provocatoria foto di Oliviero Toscani. Non so dire se l'iniziativa sia educativa o meno,ma sicuramente qualcuno ha finalmente messo a NUDO il problema ! “perchè la gente sappia e veda davvero, a che cosa può portare l’anoressia”queste sono state le parole della giovane "modella",Isabelle Caro,che ha posato per Toscani.Nonostante qualcuno le possa trovare ripugnanti e qualcun altro incredibili,penso che le immagini possano servire più di ogni parola e chi si trova nelle condizione di Isabelle possa vedersi con gli occhi degli altri.......almeno si spera!
ecco uno dei tanti articoli che riporta la notizia.

10 commenti:

Uomo Distrutto ha detto...

per quanto possa essere sempre discutibile e a volte di cattivo gusto, toscani è uno che almeno sfrutta il suo lavoro, la sua arte, per dire qualcosa...

Osteria dei Satiri ha detto...

a me piaceva tanto di Toscani la foto per Benetton con i tre cuori con scritto: white black yellow.

max

valeria ha detto...

Credo che la foto parli da sola!!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Una Campagna che condivido anche nei "toni".

A volte le immagini forti servono più di tante parole anche giuste ma non recepite da chi dovrebbe rendersi conto o delle conseguenze a cui può incorrere se entra in quella spirale o di come, se ci si è già dentro, sia importante trovare aiuto e forza di volontà in se stessi per tentare di uscirne prima di "scomparire" letteralemente.

anonima ha detto...

questa campagna può servire a far capire cos'è questa malattia a chi ancora nn vuole vederlo...
ma per chi ci sta dentro non cambia niente, anzi... chi non mangia lo fa perchè vuole sparire!

una che lo sa

Osteria dei Satiri ha detto...

io penso invece che possa essere utile sia a chi guarda il problema dal di fuori sia a chi ci sta dentro...poichè come si dice nel post ha l'oppurtunità di potersi vedere con gli occhi degli altri...

max

Anonimo ha detto...

.io sono contrarissima perchè so, avendo in lungo e in largo studiato i disturbi del comportamento alimentare, quanta influenza abbia su chi è ormai entrato nei meccanismi patologici dell'anoressia e della bulimia l'emulazione..non sto qui a spiegare e ad annoiarvi ma l'impatto "del senza parole" ce l'abbiamo noi "sani"..mentre a ragazze/i con questi problemi che ogni giorno guardandosi allo specchio vorrebbero "sparire"letteralmente e metaforicamente vedere questa foto può far crescere la voglia di arrivare ad assomigliare alla ragazza che tanto a noi sgomenta guardare.
(allo stesso modo trovo estremamente pericoloso parlare minuziosamente delle modalità con cui si può giungere a questi stati patologici in tv: quante volte si vomita, quanta attività sportiva si fa, quanto poco si mangia)..ci sono altri modi per sensibilizzare!
Ed è anche più utile per chi è in una condizione limite sentire la testimonianza di chi ce l'ha fatta..cmq..scusate se ho scritto male e di getto..!

saluto vale e calogero..e ne approfitto per dirgli che se si trovassero a passere dalle "mie" parti sono invitati alla mia laurea ..ancora non so la data precisa, dall'8 al 10..ovviamente so che siete a Bologna..cmq..ci sentiamo..
baci..e scusate per la parentesi personale!

***Carla***

ikla ha detto...

Argomento scottante, per me particolarmente difficile, perché sono mamma di una figlia di 14 anni, che l'anno scorso è stata ricoverata per anoressia.
Ho pensato molto all'utilità di qs campagna pubblicitaria e le mie conclusioni sono molteplici:
1. è una campagnia pubblicitaria e ha come primo scopo di aumentare le vendite del prodotto
2. le ragazze che soffrono di anoressia non si riconoscono in quell'immagine, perché hanno una distorta immagine del proprio corpo, quindi a loro non serve assolutamente
3. forse l'immagine può avvicinare al problema più persone di un articolo di giornale, ma non mi pare che l'opinione pubblica non sia già abbastanza informata sul difficile rapporto che molti hanno con il cibo
4. molte ragazze cadono nella trappola dell'anoressia perché sono insicure, hanno bisogno di conferme continue e hanno modelli sbagliati di felicità. La popolarità di qs ragazza anoressica potrebbe avere l'effetto contrario a quello desiderato: una ragazza anoressica potrebbe essere tentata di rimanere tale proprio perché avrebbe una possibilità in più di essere famosa;)
5. Toscani ha saputo una volta di più come farsi pubblicità!
Nonostante queste mie idee, non mi sento di giudicare chi ha voluto attirare l'attenzione sul problema, ma mi viene il dubbio che innanzitutto si sia guardato ai propri interessi, e non a quelli dei malati di anoressia.
Credo proprio che dovrò scrivere anch'io un post su questa storia. Non sarà facile per me, probabilmente riscriverò qs commento.

Anonimo ha detto...

io invece trovi che la campagna sia corretta come le altre di Oliviero Toscani; ricordo le immagini sull'AIDS una in particolare, quella di un padre con il figlio morente veramente indimenticabile, in realtà a distanza di anni ricordo l'immagine ed il suo significato ma non il prodotto reclamizzato, forse benetton non so... quello che trovo davvero insopportabile e negativo è il messaggio che arriva da altri spot pubblicitari. ad esempio ne circola in questi giorni uno radiofonico su pneumatici per la neve.. il messaggio del tutto esplicito suggerisce di scatenarsi con la macchina sul ghiaccio intanto tutto si puà fare con quelle gomme...chissà come mai su questo la Moratti o il gran giurì non hanno nulla da dire o censurare

Anonimo ha detto...

i seriously enjoy your writing kind, very unique,
don't give up and also keep posting due to the fact it simply just that is worth to look through it.
impatient to find out additional of your own content, stunning day ;)