frase del momento:

voglio un pensiero superficiale che renda la pelle splendida

(Afterhours - Voglio una pelle splendida)

sabato 7 aprile 2007

Resistere! Resistere! Resistere!


L'ultima notizia pervenutaci dalla nostra amata Sicilia è l'atto di marcio vandalismo che ha avuto come vittima la memoria di Peppimo Impastato, fondatore di Radio Aut, ucciso da Cosa Nostra nel 78' in quanto voce scomoda e non gradita. Il fatto si è compiuto a Termini Imerese (PA) dove un gruppo di "benpensanti" ha sradicato l'albero piantanto in sua memoria e lo ha appoggiato su un muro su cui hanno scritto "w la mafia". Quello che più ferisce non è tanto l'atto di vandalismo in se e per se, che può essere il frutto di una bravata, quanto il significato che quest'episodio assume in un quadro ben più ampio e complesso. Purtruppo si tratta dell'ultimo di tanti attacchi perpetrati contro la lotta alla mafia. Non possiamo e dobbiamo meravigliarci se al di là dei confini di quest'isola veniamo dipinti classicamente con coppola, baffi e giacchetta. Il problema è che soprattutto i giovani siciliani fanno ben poco per scrollarsi questa nomea, anzi, come in questo caso, decidono di infangare la memoria di persone che hanno dato la loro vita per quel triangolo che profuma di aranci e limoni. Bisognerebbe indignarsi per ogni atto vandalico, indignarsi per ogni pensiero taciuto, indignarsi nel sentire parlare di Provenzano come "uomo d'onore". Purtroppo in Sicilia, sia giovani che anziani, si lasciano vivere addosso, si lasciano scorrere tutto alle spalle, tanto tutto ciò non li tocca personalmente. L'omertà non è più una semplice paura, ma una scelta di vita giustificata e normalizzata da una mentalità che a fatica trova nella giustizia un riscatto per se e per gli altri!

4 commenti:

Porcelain ha detto...

E' un vero schifo...
Il mio pensiero va a Peppino Impastato e a chi come lui è morto per combattere la Mafia e tutto il marciume che c'è nella nostra società:
Avete dato un grande esempio e sebbene ci siano persone che vivono ancora secondo le leggi dettate dalla malavita, ci sono anche persone che dicono di NO!
ed è anche grazie a voi...


Porcelain

"Osteria dei Satiri" ha detto...

Si comincerà a scardinare il concetto di mafia (ed in questa categoria faccio rientrare ogni forma di organizzazione malavitosa) solo quando tutti inizieremo a parlarne senza ipocrisia e paure. Mai abbassare la guardia...

Uomo Distrutto ha detto...

ma che schifo...
queste cose mi fanno sorgere il dubbio che la mafia non sia così "grande" come qualcuno vuole farci credere...

"Osteria dei Satiri" ha detto...

il fatto invece è l'esatto contrario...cioè è talmente radicata nella nostra società,nei nostri atteggiamenti,che a volte facciamo cose che sono da ritenersi "mafiose" e nemmeno ce ne accorgiamo, come se fosse una cosa normale...
max.